Close
Assegno- mantenimento-redditi

Assegno di mantenimento cosa si intende per redditi adeguati?

La separazione personale, a differenza dello scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, presuppone la permanenza del vincolo coniugale, sicché i «redditi adeguati» cui va rapportato l’assegno di mantenimento a favore del coniuge sono quelli necessari a mantenere il tenore di vita goduto in costanza di matrimonio. La sentenza della Corte di Cassazione è […]

Leggi Ancora
Locazione-lottizzazione-abusiva

Locazione e lottizzazione abusiva

Il contratto di locazione può integrare, al pari degli atti di compravendita, uno degli elementi costitutivi della fattispecie della lottizzazione. Un ingegnere aveva impugnato dinanzi al giudice amministrativo una determinazione con la quale il comune, avendo ritenuto integrata la fattispecie della lottizzazione abusiva, aveva disposto nei suoi confronti, quale lottizzatore, e di altri soggetti, quali […]

Leggi Ancora
Amministratore-condominio-giudiziario

Amministratore di condominio e amministratore giudiziario: differenze

Non vi è alcuna equiparazione tra l’amministratore nominato dall’assemblea del condominio e l’amministratore giudiziario, la cui nomina trova ragione nell’esigenza di ovviare all’inerzia del condominio ed è finalizzata al mero compimento dell’atto o dell’attività non compiuta e necessaria per la corretta gestione del medesimo, la durata del cui ufficio è pertanto ad esso correlata. L’amministratore […]

Leggi Ancora
Separazione-interesse-figlio

Separazione: si tiene conto dell’interesse morale del figlio?

Separazione e assegno di mantenimento: l’interesse morale del figlio riveste una funzione strumentale dovendo consentire con la cura, l’educazione e l’istruzione, anche le frequentazioni e le opportunità di crescita sociale e professionale del primo e non l’ingiustificata retrocessione delle condizioni di vita materiale quasi che le difficoltà educative siano ascrivibili all’ammontare dell’assegno. La vicenda aveva […]

Leggi Ancora
Condominio-opere-necessarie

Condominio: sui proprietari grava il dovere solidale delle opere necessarie

Condominio: deve ritenersi solidale il dovere dei proprietari dello stabile di eseguire le opere necessarie. Un comune aveva chiesto ed ottenuto un decreto ingiuntivo nei confronti di una condomina di un immobile una somma a titolo di pagamento dei lavori indifferibili e urgenti eseguiti dall’amministrazione comunale medesima. La condomina si era poi opposta, citando a […]

Leggi Ancora
Comproprietà-godimento-risarcimento

Comproprietà: in caso di impedimento si può chiedere una condanna restituoria?

Quando risulta dimostrata una sottrazione o un impedimento assoluto, da parte di un comproprietario, delle facoltà dominicali di godimento e disposizione del bene comune spettanti agli altri contitolari, è possibile affermare una illegittima sottrazione tale da giustificare una condanna restitutoria nel senso di consentire l’utilizzo del bene anche al comproprietario pretermesso. Il comproprietario di un […]

Leggi Ancora
Marketing-consenso-comunicazione

Marketing: la richiesta di consenso equivale ad una comunicazione commerciale?

Una comunicazione telefonica finalizzata ad ottenere il consenso per fini di marketing, da chi l’abbia precedentemente negato, è essa stessa una comunicazione commerciale. Un’azienda di comunicazione aveva proposto ricorso avverso il provvedimento del Garante per la Protezione dei dati personali, che aveva vietato l’ulteriore trattamento per finalità di marketing dei dati personali riferiti alle utenze […]

Leggi Ancora
subentro-diritti-condomino

Il subentro nei diritti di un condomino

Alienazione di una porzione esclusiva posta nel condominio in seguito all’adozione di una delibera assembleare: chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato, solidalmente con questo, al pagamento dei contributi relativi all’anno in corso e a quello precedente. La vicenda aveva visto il contrapporsi della posizione di un “nuovo” condomino, subentrato nella posizione del […]

Leggi Ancora
Fornitura-consumi-prova

Fornitura di consumi e onere della prova

La rilevazione dei consumi mediante contatore è assistita da una mera presunzione semplice di veridicità sicché, in caso di contestazione, grava sul somministrante, anche se convenuto in giudizio con azione di accertamento negativo del credito, l’onere di provare che il contatore era perfettamente funzionante. La vicenda aveva visto un consumatore citare in giudizio l’azienda di […]

Leggi Ancora
Il-regime-indennitario

Assegno di mantenimento e figli

Il figlio divenuto maggiorenne ha diritto al mantenimento a carico dei genitori soltanto se, ultimato il prescelto percorso formativo scolastico, dimostri, con conseguente onere probatorio a suo carico, di essersi adoperato effettivamente per rendersi autonomo. La decisione della Corte di Cassazione è giunta all’esito di una vicenda che, nata dal divorzio tra i coniugi, aveva […]

Leggi Ancora