Close
Clausola-penale-presupposti

Clausola penale: presupposti e scopo

La clausola penale si configura come mezzo rafforzativo del vincolo contrattuale sul diverso e successivo piano degli effetti dell’eventuale inadempimento. La singolare vicenda aveva visto una società di trasporto su rotaia citare in giudizio un proprio dipendente, nella specie un capo treno, in relazione ad una contestata incauta custodia di 56 biglietti sottrattigli in occasione […]

Leggi Ancora
Vaccinazioni-sperimentali-risarcimento

Vaccinazioni sperimentali: è ammesso il risarcimento del danno?

Deve essere escluso il risarcimento per la patologia manifestatasi dopo la sottoposizione a una vaccinazione sperimentale qualora manchino prove certe sul nesso tra l’inoculazione del vaccino e la malattia. Queste le conclusioni della Corte di Cassazione all’esito di una vicenda che aveva preso le mosse dalla sottoposizione di una bambina ad una vaccinazione sperimentale, su […]

Leggi Ancora
Demansionamento-danno-professionale

Demansionamento e danno professionale: chi prova?

Un dipendente aveva citato in giudizio l’azienda presso la quale era impiegato, evidenziando che un suo superiore, chiamato a dirigere la filiale nella quale il ricorrente lavorava, aveva posto in essere una pluralità di comportamenti di carattere persecutorio e vessatorio volti a demansionarlo, integranti mobbing. Il giudice di primo grado aveva però rigettato la domanda, […]

Leggi Ancora
testamento-accertamento-contenuto

Il testamento e l’imprescindibile accertamento univoco del suo contenuto

Perché un atto possa qualificarsi come testamento, pur non essendo necessario l’uso di formule sacramentali, è necessario riscontrare in modo univoco dal suo contenuto che si tratti di atto di ultima volontà. Un ingegnere aveva convenuto in giudizio il compagno dell’ormai defunta sorella per sentire dichiarare lo scioglimento della comunione ereditaria in seguito all’apertura della […]

Leggi Ancora
sicurezza-stradale-attenzione

Sicurezza stradale: il conducente ha l’obbligo di prestare sempre la massima attenzione!

Sicurezza stradale: il conducente non solo ha l’obbligo di avvicinarsi gradualmente all’asse della carreggiata, ma anche quello di accertare che non vi siano veicoli sopraggiungenti cui concedere la precedenza. La vicenda aveva visto la formulazione di un’imputazione nei confronti di un automobilista per il reato di cui all’art. 589 c.p.: gli era stato infatti contestato […]

Leggi Ancora
convivenza-immobile-usucapione

Dalla convivenza con il proprietario di un immobile può scaturire l’usucapione?

La presunzione di possesso utile ad usucapionem non opera quando la relazione con il bene non consegua ad un atto volontario di apprensione, ma derivi da un iniziale atto o fatto del proprietario-possessore, come nell’ipotesi della mera convivenza nell’immobile con chi possiede il bene. Questa la conclusione della Corte di Cassazione al termine di una […]

Leggi Ancora
Gestione-strada-custodia

Gestione delle strada: cosa comprende la custodia?

In materia di responsabilità ex art. 2051 c.c., la custodia esercitata dal proprietario o gestore della strada non è limitata alla sola carreggiata, ma si estende anche agli elementi accessori o pertinenze, ivi comprese eventuali barriere laterali con funzione di contenimento e protezione della sede stradale. Due fratelli aveva convenuto in giudizio un comune per […]

Leggi Ancora
Contratti-somministrazione-lavoro

Contratti di somministrazione di lavoro e responsabilità del somministratore

Contratti di somministrazione di lavoro: non sussiste un obbligo del somministratore di verificare la sufficienza della causale indicata dall’utilizzatore, non sussistendo una responsabilità risarcitoria del somministratore in caso di successivo accertamento giudiziale di irregolarità della somministrazione. Una società in liquidazione aveva convenuto in giudizio l’azienda che le aveva somministrato lavoro ai sensi del D.Lgs. n. […]

Leggi Ancora
Responsabilità-medica-autodeterminazione

Responsabilità medica: omessa informazione e violazione del diritto di autodeterminazione

Nell’ipotesi di omessa informazione in relazione ad un intervento che abbia cagionato un pregiudizio alla salute, ma senza che sia stata dimostrata la responsabilità del medico, è risarcibile il diritto violato all’autodeterminazione a condizione che il paziente alleghi e provi che, una volta in possesso dell’informazione, avrebbe prestato il rifiuto all’intervento. Queste le conclusioni della […]

Leggi Ancora
Locazioni-commerciali-morosità

Locazioni commerciali e valutazione della morosità

In tema di locazioni commerciali, la morosità non è predeterminata come per quelle abitative: la valutazione dell’importanza dell’inadempimento del conduttore resta affidata ai comuni criteri di cui all’art. 1455 c.c. La vicenda aveva visto un centro commerciale intimare lo sfratto nei confronti di un’azienda, che in tale ambito gestiva un negozio, in ragione della morosità […]

Leggi Ancora