Close
acquisizione-consenso-informato

L’acquisizione del consenso informato

Consenso informato: qualora venga lamentata la sua violazione, in caso di mancata acquisizione, l’esito dell’intervento e la sua necessarietà sono irrilevanti. Nella vicenda in esame, una donna aveva adito il Tribunale per conseguire il risarcimento dei danni subiti in conseguenza di un intervento eseguito da equipe medica, dopo che le era stata prospettata la necessità, […]

Leggi Ancora
aspiranti-titolari-farmacia

Gli aspiranti titolari di farmacia godono di aspettativa all’assegnazione?

Non vi è alcuna aspettativa tutelata degli aspiranti nuovi titolari di farmacia all’assegnazione di una preesistente farmacia che si era già resa vacante e che è stata poi soppressa a seguito della pianificazione biennale. La vicenda in esame aveva visto un farmacista dolersi dell’istituzione da parte del comune di una nuova sede farmaceutica ex art. […]

Leggi Ancora
attività-infermieristica-retribuzione

Attività infermieristica: il tempo di vestizione-svestizione va retribuito?

Attività infermieristica: nel silenzio della contrattazione collettiva, il tempo di vestizione-svestizione dà diritto alla retribuzione al di là del rapporto sinallagmatico, trattandosi di obbligo imposto dalle superiori esigenze di sicurezza ed igiene. La questione era giunta all’attenzione della Corte di Cassazione sulla scorta del ricorso di quattro infermieri, che si dolevano di quanto deciso dai […]

Leggi Ancora
caching-responsabilità-servizi

Il caching

La responsabilità in materia di eliminazione dei contenuti nell’ambito del c.d. caching, attività consistente nel trasmettere su una rete di comunicazione informazioni fornite da un destinatario del servizio, sussiste in capo al prestatore di servizi che non abbia provveduto alla immediata rimozione dei contenuti illeciti. Nella vicenda in esame, una società televisiva citava in giudizio […]

Leggi Ancora

Come si cede la titolarità di una farmacia?

Anche la cessione della titolarità di una farmacia comunale deve seguire, salvo motivate eccezioni, il modulo della gara pubblica; è però possibile anche l’esercizio della prelazione legale, nel contesto di aste pubbliche per l’alienazione di un bene, in favore di soggetti non partecipanti alla procedura pubblica. La vicenda traeva origine dalla pubblicazione di un bado […]

Leggi Ancora
Comportamento-omissivo-medico

Comportamento omissivo del medico e pregiudizio del paziente

È configurabile il nesso causale tra il comportamento omissivo del medico ed il pregiudizio subito dal paziente qualora si ritenga che l’opera del primo, se correttamente e prontamente prestata, avrebbe avuto serie ed apprezzabili possibilità di evitare il danno verificatosi. Nel caso in esame, due fratelli citavano in giudizio sia il chirurgo che aveva operato […]

Leggi Ancora
consenso-informato-diritto

Il consenso informato

Il principio per cui il consenso informato si configura quale vero e proprio diritto della persona trova fondamento negli artt. 2, 13 e 32 Cost.. Queste le conclusioni del tribunale milanese in un questione che aveva visto un paziente convenire in giudizio un complesso sanitario in ragione delle mancanze addebitate a quest’ultimo, chiedendo il risarcimento […]

Leggi Ancora
danni-risarcibili-responsabilità medica

Quali sono i danni risarcibili in tema di responsabilità medica?

In tema di danni da responsabilità medica, i danni risarcibili sono solo quelli che consistono nelle perdite che sono conseguenza della lesione della situazione giuridica soggettiva e non quelli consistenti nell’evento lesivo in sé considerato. Nella vicenda de qua, una donna aveva convenuto in giudizio l’ASL, assumendo la responsabilità medica dei sanitari della struttura radiologica […]

Leggi Ancora
danno-cosa-custodia

Danno da cosa in custodia

La responsabilità per danni causati da cosa in custodia non sussiste nell’ipotesi di caso fortuito, riscontrabile anche nell’imprudente uso della cosa da parte della vittima. Così ha deciso la Corte di Cassazione in una vicenda che aveva visto due genitori chiedere la condanna al risarcimento dei danni subiti in conseguenza del decesso del figlio a […]

Leggi Ancora
nascita-indesiderata-danno

Danno da nascita indesiderata

Responsabilità medica da nascita indesiderata: il genitore che agisce per il risarcimento del danno ha l’onere di provare che la madre avrebbe interrotto la gravidanza, se fosse stata tempestivamente informata di anomalie fetali. La Cassazione, con la sentenza in epigrafe, prende posizione circa l’aspetto probatorio della richiesta di risarcimento per il danno causato da una […]

Leggi Ancora