Close
Con adeguata e soprattutto tempestiva consulenza (ed un buon Testamento e/o adeguata Divisione), o con attenta difesa poi, si tutela al meglio il diritto di ciascun successore, assicurando l’armonia se possibile, o la adeguata difesa, se necessario.
collazione-donazioni-valore

Collazione e donazioni di modico valore

Le donazioni di modico valore sono soggette a collazione, ad eccezione di quelle fatte al coniuge del defunto. La pronuncia in oggetto è stata occasione da una vicenda nata all’indomani dell’apertura di una successione: nell’intento di ricostruire l’asse ereditario del defunto, e procedure dunque ad un piano di divisione equo fra gli eredi, erano tuttavia […]

Leggi Ancora
Divisioni-diritto-abitazione

Divisioni ereditarie e diritto di abitazione

L’esistenza del diritto di abitazione di uno dei condividenti su uno dei beni comuni non costituisce criterio di preferenza ai fini dell’eventuale attribuzione, ben potendosi concludere la divisione con l’attribuzione del bene ad altro condividente. La vicenda nasceva da una domanda di scioglimento della comunione derivante da una successione, che aveva visto l’alternanza delle vicende […]

Leggi Ancora
Donazioni-indirette-atto

Donazioni indirette: non occorre l’atto pubblico

Per la validità delle donazioni indirette non è richiesta la forma dell’atto pubblico, essendo sufficiente l’osservanza delle forme prescritte per il negozio tipico utilizzato per realizzare lo scopo di liberalità. Queste le conclusioni cui è giunto il tribunale alla cui attenzione era stata portata un vicenda ad una successione. Nella specie, l’attore aveva evidenziato che […]

Leggi Ancora
testamento-olografo-carattere

Il testamento olografo

L’abitualità e la normalità del carattere grafico adoperato non rientrano fra i requisiti formali del testamento olografo, motivo per cui anche l’uso dello stampatello non può escludere di per sé l’autenticità della scrittura. La Corte di Cassazione ha di recente fornito importanti precisazione in tema di successione, in particolar modo relativamente al testamento olografo e […]

Leggi Ancora
Minori-rinuncia-eredità

Minori e rinuncia all’eredità

L’art. 489 c.c. non attribuisce al minore, il cui legale rappresentante non abbia rinunciato a suo nome all’eredità, il diritto di rinunciarvi al compimento della maggiore età, ma solo la facoltà di redigere l’inventario nel termine di un anno dal compimento della maggiore età. La Corte d’Appello aveva rigettato l’appello proposto da una madre esercente […]

Leggi Ancora
testamento-impugnazione-annullamento

Si può annullare il testamento?

In caso di impugnazione di una disposizione testamentaria che si ritenga viziata da dolo, è necessario che sussistano sia influenze di ordine psicologico che altri mezzi fraudolenti. Nella specie, la vicenda, incasellata nella materia successoria, vedeva due soggetti che, dopo essersi occupati per lungo tempo di un anziano, pur non avendo legami di sangue con […]

Leggi Ancora
Successioni-accettazione-beneficiata

Successioni: è necessaria l’accettazione beneficiata per esperire azione di riduzione?

L’accettazione beneficiata, quale condizione di proponibilità dell’azione di riduzione, non è necessaria allorquando la lesione della legittima sia determinata da disposizioni in favore di coeredi. La questione di cui si è occupata la Corte di Cassazione concerne una vicenda successoria, in cui, in particolare, la parte attrice chiedeva la massa ereditaria da calcolare a seguito […]

Leggi Ancora
successioni-accettazione-rinuncia

Successioni: accettazione beneficiata e rinuncia

Successioni: una volta perfezionata, prima del raggiungimento della maggiore età, la procedura di accettazione beneficiata, è acquisita la qualità di erede e conseguentemente precluso al minore, divenuto maggiorenne, la possibilità di una successiva rinuncia. Questi i termini in cui gli ermellini, rinviando la questione alla Corte d’Appello competente, hanno cassato la sentenza innanzi a loro […]

Leggi Ancora