Close
assegnazione-casa-familiare

L’assegnazione della casa familiare: convivenza rilevante con il figlio maggiorenne

L’ipotesi di convivenza rilevante ai fini dell’assegnazione della casa familiare scatta anche nel caso in cui il figlio maggiorenne non autosufficiente torni con frequenza settimanale presso la casa familiare.


La vicenda, partita dalla domanda di cessazione degli effetti civili del matrimonio, aveva naturalmente investito la questione inerente l’assegnazione della casa familiare, attribuita all’ex moglie, quale genitore coabitante con il figlio maggiorenne, non economicamente autosufficiente, oltre naturalmente la previsione di un assegno di mantenimento in favore di quest’ultimo.

L’altro coniuge aveva tuttavia impugnato tale sentenza, chiedendo che fosse accertata l’insussistenza dei presupposti per l’assegnazione della casa coniugale, posto che la non autosufficienza economica del figlio maggiorenne dovesse ritenersi imputabile a una sua condotta colposa.

La questione, giunta innanzi alla Corte di Cassazione, ha tuttavia visto la medesime definizione.

In particolare, i giudici hanno rilevato, innanzitutto, che era stato ampio oggetto di accertamento di fatto, in sede di merito, che il figlio maggiorenne non autosufficiente tornasse con frequenza settimanale presso la casa familiare. Dato, questo, bastevole ad integrare il requisito della convivenza con la madre presso tale abitazione.

In secondo luogo, in relazione all’ammontare dell’assegno di mantenimento, la Corte ha ricordato che l’ammontare del contributo è stato determinato alla luce della situazione economico patrimoniale comparata dei genitori (accertata e risultante dalla parte della sentenza che ha ad oggetto l’assegno di divorzio) e delle esigenze di mantenimento del figlio. La dedotta onnicomprensività dell’importo non determina in via generale un pregiudizio economico per l’obbligato, dal momento che esclude il diritto a contribuire alle cd. spese straordinarie.

Cass. civ., Sez. VI, 27 ottobre 2020, n. 23473

Redazione A-I.it Avvocati Associati

Read in this month : 3

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares