Close

Caduta dallo scivolo: chi ne risponde?

La responsabilità da cose in custodia non richiede che quest’ultima costituisca un’insidia, ossia un pericolo non visibile e prevedibile; quest’aspetto attiene alla evitabilità del danno da parte del danneggiato.


Nella vicenda sulla qual si è pronunciata la Corte di Cassazione, i genitori di un bambino avevano citato in giudizio il comune nel quale risiedevano per sentirlo condannare al risarcimento dei danni in favore del minore; in particolare, quest’ultimo, salito su uno scivolo, ne era poi caduto, riportando la frattura del femore, a causa di un difetto della pedana, da ricondurre, secondi gli attori, alla responsabilità da custodia del comune convenuto.

Tuttavia, sia il giudice di primo grado che la Corte d’Appello avevano rigettato le istanze risarcitorie dei coniugi, ritenendo non chiara la dinamica dei fatti.

La questione era giunta dunque all’esame degli ermellini, che hanno accolto il gravame dei coniugi.

Nella specie, i ricorrenti avevano lamentato la violazione dell’art. 2051 c.c., liddove i giudici di merito avevano ritenuto che la responsabilità per cose in custodia sussiste solo quando quest’ultima, per le sue caratteristiche intrinseche, determini la configurazione nel caso concreto di un’insidia e che la prova dell’insidia stessa che non fosse visibile o che comunque fosse evitabile spetti al danneggiato.

Ebbene, la Corte ha ricordati che la responsabilità da cose in custodia non richiede che quest’ultima costituisca un’insidia, ossia un pericolo non visibile e prevedibile, attenendo semmai questo aspetto alla evitabilità del danno da parte del danneggiato.

La responsabilità da cose in custodia presuppone soltanto che il danno sia avvenuto per il dinamismo di una cosa che era soggetta al controllo del convenuto, spettando a quest’ultimo la prova che il danno era evitabile dal danneggiato usando l’ordinaria diligenza, ossia la prova che la cosa presentasse un’insidia visibile ed evitabile dal danneggiato.

Cass, 27 marzo 2020, n. 7478

Redazione A-I.it Avvocati Associati

Condividi!

Read in this month : 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares