Close
Comunione-impugnare-delibera

Comunione: nei confronti di chi impugnare la delibera?

La delibera assembleare della comunione deve essere impugnata nei confronti di tutti i comproprietari, perché l’amministratore della comunione non ha una sua autonoma legittimazione processuale in rappresentanza dei comunisti.

Una condomina aveva impugnato le delibere di assemblea della comunione ordinaria, adottate da un’assemblea alla quale la stessa non aveva invero partecipato, pur essendo stata convocata in qualità di comproprietaria.


Orbene, sorvolando sulla questione di merito, preme qui sottolineare che il giudice ha evidenziato come la vicenda afferisse ad una comunione e non ad un condominio, essendo quest’ultimo riservato agli edifici, evenienza non riscontrata nel caso di specie.

Da ciò deriva che la delibera assembleare non deve essere impugnata nei confronti dell’amministratore del condominio, quale rappresentante di tutti i condomini, come avviene nel condominio di edifici, ma, come è correttamente avvenuto, nei confronti di tutti i comproprietari; peraltro, secondo consolidato orientamento, l’amministratore della comunione non ha una sua autonoma legittimazione processuale in rappresentanza dei comunisti, se tale potere non gli sia stato attribuito nella delega di cui al secondo comma dell’art. 1106 c.c.

Trib. Grosseto, 4 gennaio 2020, n. 2

Redazione A-I.it Avvocati Associati

Condividi!

Read in this month : 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares