Close
Energia-elettrica-responsabilità

Energia elettrica e responsabilità

La produzione e distribuzione di energia elettrica costituisce attività pericolosa sia in relazione ai rischi ai quali espone sia in relazione a quelli implicati dalla materia trattata.


Il proprietario di un appartamento conveniva in giudizio il Servizio Elettrico Nazionale, lamentando di aver subito danni ad apparecchiature domestiche a seguito di uno sbalzo di tensione verificatosi sulla rete; per tale motivo chiedeva dunque il risarcimento di quanto patito.

Il giudice di primo grado aveva ritenuto di rigettare la domanda e dello stesso parere si era mostrato anche il giudice d’Appello: era stato infatti sottolineato che, pur se provato il nesso causale con i danni lamentati, era tuttavia emerso il caso fortuito interruttivo dello stesso, concretizzato dal distacco di un cavo della linea elettrica avvenuto in occasione di condizioni meteo avverse.

Per converso, la Corte di Cassazione ha invece accolto il ricorso, ribaltando l’esito della vicenda giudiziaria.

In particolare, gli ermellini hanno ricordato che la produzione e distribuzione dell’energia elettrica costituisce attività pericolosa, ai fini della responsabilità ex art. 2050 c.c., per i rischi cui espone e implicati dalla materia trattata e ciò, pertanto, prescinde dalla circostanza che ci si riferisca a rischi da contatto o determinati, come nel caso di specie, da guasti alla distribuzione.

Cass., 12 dicembre 2019, n. 32498

Redazione A-I.it Avvocati Associati

Condividi!

Read in this month : 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares