Close
separazione-restituzione-coniugi

Separazione…e restituzioni!

È valida la convenzione contenuta in una scrittura privata sottoscritta dai coniugi, in un cui l’uno si impegna a restituire all’altro quanto avuto in caso di separazione.

La singolare vicenda giunta all’attenzione del tribunale vicentino prendeva le mosse dalle richieste di una donna che, a valle della separazione personale con l’allora marito, chiedeva che quest’ultimo rispettasse quanto deciso di comune accordo al momento delle nozze. In particolare, il padre della donna aveva consegnato al genero un’ingente somma di danaro con lo scopo di acquistare una casa per la nuova famiglia; tuttavia, al momento dell’acquisito, i coniugi avevano sottoscritto un accordo nel quale il marito, riconoscendo l’esistenza del debito in questione, si obbligava a restituire alla moglie l’importo consegnatogli dal suocero in caso di separazione.

L’evento in questione si era poi verificato, ma ad esso seguiva il rifiuto dell’ex marito di restituire quanto dovuto, poiché, sosteneva, si trattava di un accordo di evidente carattere illecito in quanto “poneva una limitazione ad una delle libertà fondamentali della persona, come il diritto di separarsi, così come il diritto di far cessare la comunione tra i coniugi, diritto personalissimo, che come tale non tollerava alcuna forma di limitazione”.

Il giudice, tuttavia, ha ritenuto invece del tutto lecita la convenzione de qua, trattandosi, a ben vedere, di un “accordo, liberamente stipulato dalle parti, è espressione di autonomia privata meritevole di tutela seppur latamente, e di riflesso, incidente su un istituto a rilievo pubblicistico quale il matrimonio”.

La condizione della separazione, e dunque dello scioglimento della comunione, lungi dall’essere illecita, segnava, secondo il giudice, solo il momento di esigibilità della prestazione di restituzione gravante sul marito.

Trib. Vicenza, 4 luglio 2018, n. 1719

Redazione A-I.it Avvocati Associati in Italia

Condividi!

Read in this month : 17

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares