Close
Patto-traslativo-locazione

Patto traslativo d’imposta e locazione

Locazione: la clausola di un contratto di locazione che attribuisce al conduttore l’obbligo di farsi carico di ogni tassa non è affetta da nullità per contrasto con l’art. 53 Cost.

La questione posta alla Corte di Cassazione concerneva la validità, o meno, della clausola di un contratto di locazione che attribuisca al conduttore di farsi carico di ogni tassa, imposta ed onere relativo ai beni locati ed al contratto, tenendone conseguentemente manlevato il locatore.

Tralasciando le questione concernenti il merito della vicenda, quel che preme è sottolineare le conclusioni cui gli ermellini sono giunti.

Si tratta invero di questione su cui la recente giurisprudenza ha già avuto modo di pronunciarsi.

In particolare, è stato affermato che la clausola di un contratto di locazione (nella specie, ad uso diverso) che attribuisce al conduttore l’obbligo di farsi carico di ogni tassa, imposta ed onere relativo ai beni locati ed al contratto, manlevando conseguentemente il locatore, non è affetta da nullità per contrasto con l’art. 53 Cost. configurabile quando l’imposta non venga corrisposta al fisco dal percettore del reddito ma da un soggetto diverso, obbligatosi a pagarla in vece e conto del primo qualora essa sia stata prevista dalle parti come componente integrante la misura del canone locativo complessivamente dovuto dal conduttore e non implichi che il tributo debba essere pagato da un soggetto diverso dal contribuente, trattandosi in tal caso di pattuizione da ritenersi in via generale consentita in mancanza di una specifica diversa disposizione di legge..

Cass., 28 giugno 2019, n. 17453

Redazione A-I.it Avvocati Associati

Condividi!

Read in this month : 131

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares