Close
provvedimento-istituzione-farmacia

Il provvedimento di istituzione di nuova farmacia

Il vizio di carenza istruttoria e motivazionale sussiste quando il provvedimento di istituzione di una nuova sede farmaceutica sia motivato in maniera generica, dando atto della distanza tra le altre sedi farmaceutica in maniera indistinta ed imprecisa.

Nella vicenda de qua, un medico, titolare di una sede farmaceutica, ubicata in zona rurale, istituita in occasione della precedente revisione della pianta organica delle farmacie comunali al fine di soddisfare le esigenze della popolazione residente al di fuori del perimetro urbano, si doleva dell’istituzione da parte del comune di una nuova sede farmaceutica nella medesima zona rurale già servita dalla farmacia di sua titolarità.

Il T.A.R. adito aveva però dichiarato l’improcedibilità del ricorso proposto dal farmacista per sopravvenuta carenza di interesse: era mancata infatti la successiva impugnazione del bando di concorso straordinario adottato con delibera della Giunta, posto che, con tale provvedimento la sede farmaceutica in questione era stata messa a concorso ai fini della eventuale assegnazione a terzi.

Il farmacista appellava dunque la sentenza innanzi al Consiglio di Stato, dove ha trovato maggior fortuna.

I giudici innanzitutto hanno riformato la sentenza nella parte concernente la statuizione di improcedibilità del ricorso: l’indizione del concorso attiene ad una fase procedimentale successiva a quella della istituzione/localizzazione della sede farmaceutica, costituendo espressione di una potestà distinta da quella che trova manifestazione nelle seconde.

Cons. St., Sez. III, 17 aprile 2019, n. 2508

Redazione A-I.it Avvocati Associati

Condividi!

Read in this month : 9

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares