Close
cortili-parti-comuni

I cortili sono parti comuni?

I cortili e le aree destinate a parcheggio rientrano tra le parti comuni dell’edificio e la loro trasformazione in un’area edificabile destinata all’installazione non ne comporta la sottrazione al regime della condominialità. Un condomino conveniva in giudizio un soggetto per sentir dichiarare che il suo appartamento avesse come necessaria pertinenza l’autorimessa a servizio del medesimo […]

Leggi Ancora
Interventi-ristrutturazione-ripartizione delle spese

Interventi di ristrutturazione e ripartizione delle spese

Ai fini della corretta ripartizione delle spese tra i condomini di un edificio, è rilevante la funzione della parte di edificio bisognosa degli interventi di ristrutturazione: tutti i condomini sono tenuti al pagamento pro quota. Un condomino, nella vicenda de qua, aveva impugnato una deliberazione assembleare, assumendo, in particolare, che le spese per i lavori […]

Leggi Ancora
Presunzione-condominialità-proprietà

Presunzione di condominialità

In considerazione del rapporto di accessorietà necessaria che lega le parti comuni dell’edificio alle proprietà singole, la condominialità non è esclusa per il solo fatto che le costruzioni siano realizzate quali proprietà singole in sequenza. Alcuni condomini citavano in giudizio altri condomini lamentando l’occupazione abusiva dello spazio comune da parte di questi ultimi. In particolare, […]

Leggi Ancora
Ascensore-esistente-manutenzione

Ascensore già esistente: chi paga la manutenzione?

Le spese relative alla manutenzione e ricostruzione dell’ascensore già esistente vanno ripartite ai sensi dell’art. 1124 c.c., poiché, trattandosi di mezzo indispensabile per accedere al tetto e al terrazzo di copertura, riveste la qualità di parte comune. Queste le conclusioni cui è giunta la Corte di Cassazione in una vicenda che aveva visto un condomino, […]

Leggi Ancora
supercondominio-mancata-nomina

Supercondominio e mancata nomina dell’amministratore

Nel caso in cui non sia stato nominato l’amministratore del supercondominio, al fine di proporre domanda di costituzione della servitù coattiva di passaggio gravante su una strada interna al supercondominio, è necessario evocare in giudizio tutti i titolari delle porzioni esclusive ubicate nei singoli edifici. Nella specie, la vicenda aveva cisto due condomini impugnare la […]

Leggi Ancora