Close

Caduta dallo scivolo: chi ne risponde?

La responsabilità da cose in custodia non richiede che quest’ultima costituisca un’insidia, ossia un pericolo non visibile e prevedibile; quest’aspetto attiene alla evitabilità del danno da parte del danneggiato. Nella vicenda sulla qual si è pronunciata la Corte di Cassazione, i genitori di un bambino avevano citato in giudizio il comune nel quale risiedevano per […]

Leggi Ancora
Condominio-danni-infiltrazioni

Condominio: chi risponde dei danni da infiltrazioni?

Condominio: qualora l’uso del lastrico solare non sia comune a tutti i condomini, dei danni da infiltrazioni nell’appartamento sottostante rispondono sia il proprietario, o l’usuario esclusivo, sia il condominio. La vicenda, sorvolando sulle questioni di merito che le hanno dato causa, risulta interessante per le precisazioni fornite dalla Corte di cassazione in tema di diritto […]

Leggi Ancora
domanda-responsabilità-aquilana

La domanda di responsabilità aquilana può essere modificata?

La domanda di responsabilità aquiliana proposta in primo grado non può essere modificata in appello, al fine di ricondurla al paradigma dell’art. 2051 c.c. per la inconciliabile diversità dei presupposti. Una società di trasporti aveva convento in giudizio la Autostrade per l’Italia s.p.a., chiedendo il risarcimento dei danni subiti dal proprio autocarro il quale, mentre […]

Leggi Ancora
Condominio-custodia-responsabilità

Condominio: custodia e responsabilità dei beni e dei servizi comuni

Il condominio di un edificio, quale custode dei beni e dei servizi comuni, è obbligato ad adottare tutte le misure necessarie affinché tali cose non rechino pregiudizio ad alcuno. La vicenda aveva preso le mosse dalla richiesta di risarcimento danni originati da alcune infiltrazioni proposta da una società, condomina dell’edificio, nei confronti, appunto, del relativo […]

Leggi Ancora
Danno-pavimentazione-pericolosa

Danno da … pavimentazione pericolosa!

Non è risarcibile il danno lamentato da una donna caduta a causa di irregolarità della pavimentazione, atteso che l’irregolarità della pavimentazione era naturale e, quindi, prevedibile. La vicenda aveva visto una signora chiedere al Comune il risarcimento dei danni da lei patiti a casa di una caduta provocata dal dissesto della strada del centro cittadino […]

Leggi Ancora
responsabilità-cosa-custodia

Quando si configura la responsabilità da cosa in custodia?

La responsabilità ai sensi dell’art. 2051 c.c. sussiste essenzialmente sulla base di due presupposti: un’alterazione della cosa e la imprevedibilità o invisibilità di tale alterazione per il soggetto che, in conseguenza di detta situazione di pericolo, subisce il danno. La vicenda de qua risulta interessante per le conclusioni cui il giudice è giunto in tema […]

Leggi Ancora
Conduttore-occupante-danni

Conduttore e occupante: chi risponde dei danni?

L’occupante dell’immobile cui il conduttore abbia concesso l’uso momentaneo o anche continuativo della cosa locata non risponde nei confronti del locatore, se la cosa subisce un incendio, ai sensi dell’art. 2051 c.c. Il proprietario di un immobile aveva concesso in locazione il medesimo ad un amico, che, tuttavia, saltuariamente ne concedeva l’uso ad un terzo, […]

Leggi Ancora
Responsabilità-cose-custodia

Responsabilità da cose in custodia

Nella fattispecie dell’art. 2051 c.c., la condotta del danneggiato può costituire caso fortuito o concausa dell’evento dannoso se è colposamente incauta, non occorrendo che a livello fattuale sia imprevedibile. Un automobilista aveva portato in giudizio un comune per vedersi risarcire i danni subiti danni subiti dalla sua automobile a causa di un dissuasore automatico del […]

Leggi Ancora
insidia-stradale-accertamento

L’insidia stradale

La figura della colpa rappresentata dalla cosiddetta “insidia stradale” postula l’accertamento di tre elementi: la non visibilità, la non prevedibilità e l’inevitabilità del pericolo in relazione al normale uso della strada. Nella vicenda de qua, una donna citava in giudizio il comune per sentirlo condannare al risarcimento dei danni da lei sofferti a seguito di […]

Leggi Ancora
Condominio-infiltrazioni-concorso di colpa

Condominio: infiltrazioni e concorso di colpa

In tema di infiltrazioni in appartamento condominiale, il fatto che il condomino non abbia effettuato opere di contrasto all’umidità induce a ravvisare in capo allo stesso condomino un concorso di colpa nella causazione dell’evento dannoso. Un condominio, nella vicenda in esame, aveva citato in giudizio il condomino nel quale abitava, chiedendo che il medesimo fosse […]

Leggi Ancora