Close
delibera-approvazione-bilancio

La delibera di approvazione del bilancio condominiale

Bilancio condominiale: per la validità della delibera di approvazione non è necessario che la relativa contabilità sia tenuta dall’amministratore con rigorose forme analoghe a quelle previste per i bilanci delle società. Nella vicenda de qua, un condomino aveva impugnato una delibera assembleare, chiedendone l’annullamento in ragione della sua mancata convocazione nonché della mancata verifica del […]

Leggi Ancora
Condominio-cessione-immobili

Condominio: è ammissibile la cessione degli immobili separatamente dal diritto sulle cose comuni?

La cessione delle singole unità immobiliari separatamente dal diritto sulle cose comuni è vietata solo in caso di condominialità necessaria o strutturale, per l’incorporazione fisica tra cose comuni e porzioni esclusive ovvero per l’indivisibilità del legame attesa l’essenzialità dei beni condominiali per l’esistenza delle proprietà esclusive. Una coppia aveva citato in giudizio la proprietaria di […]

Leggi Ancora
diritto-reale-esclusivo

Il diritto reale di uso esclusivo

La pattuizione avente ad oggetto la creazione del c.d. “diritto reale di uso esclusivo” su una porzione di cortile condominiale è preclusa dal principio del numerus clausus dei diritti reali e della tipicità di essi. Tre sorelle, comproprietarie in regime di comunione di un edificio procedevano allo scioglimento della medesima, all’esito del quale si determinava […]

Leggi Ancora
Condominio-suddivisione-spese

Condominio e suddivisione delle spese

È nulla la delibera condominiale che disponga la divisione in parti uguali delle spese relative alla pulizia e manutenzione del giardino e dei beni comuni, quando nel regolamento condominiale sia esplicitamente prevista la suddivisione delle spese inerenti alla manutenzione ordinaria e straordinaria ai beni condominiali sulla base del valore proporzionale. La vicenda prendeva le mosse […]

Leggi Ancora
Infiltrazioni-mancata-locazione

Infiltrazioni e mancata locazione: il danno va risarcito

Mancata locazione: il danno subito dal proprietario è in re ipsa, discendendo dalla mancata libera disponibilità del bene, e dalla impossibilità di conseguire integralmente l’utilità da esso ricavabile. Un medico aveva convenuto in giudizio il condominio nel quale risiedeva, esponendo di essere proprietario di due locali cantinati contigui, siti nello stabile condominiale, e che in […]

Leggi Ancora
Condominio-cosa-comune

Condominio: canna fumaria e modifica della cosa comune

L’appoggio di una canna fumaria al muro comune di un edificio condominiale individua una modifica della cosa comune che ciascun condomino può apportare sempre che non impedisca l’altrui paritario uso, non rechi pregiudizio alla sicurezza dell’edificio e non ne alteri il decoro architettonico. Un società di servizi assicurativi aveva impugnato il rigetto dell’ordinanza del tribunale, […]

Leggi Ancora
pagamento-debito-altrui

Il pagamento di un debito altrui: quando sussiste l’indebito soggettivo?

Non può sussistere l’indebito soggettivo ove un soggetto abbia adempiuto un debito altrui con la consapevolezza di non essere debitore, non potendo tale pagamento considerarsi effettuato in situazione di errore. Un condominio aveva convenuto in giudizio una società di fornitura di riscaldamento, chiedendo la ripetizione a titolo di indebito oggettivo ex art. 2033 c.c. di […]

Leggi Ancora
demolizione-balconi-abusivi

È possibile evitare la demolizione dei balconi abusivi?

La demolizione dei balconi realizzati in violazione degli artt. 905 e 907 c.c., può essere evitata laddove vi siano altri rimedi sufficienti a garantire il rispetto delle distanze e all’eliminazione delle vedute abusive. Un medico aveva costruito una sopraelevazione realizzata per violazione della servitù di veduta in favore di un’altra condomina, costruzione, nella specie un […]

Leggi Ancora
legittimazione-passiva-amministratore

La legittimazione passiva dell’amministratore di condominio

La legittimazione passiva dell’amministratore di condominio non concerne le domande incidenti sull’estensione del diritto di proprietà o comproprietà dei singoli. Queste le conclusioni della Corte di Cassazione, al termine di una vicenda che aveva preso le mosse dalla citazione in giudizio da parte di un condominio del condominio presso il quale abitava. Nella specie, l’attore […]

Leggi Ancora