Close
Licenziamento-giustificato-motivo

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo e reintegrazione: la dichiarazione di illegittimità

Va dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 18, co. 7, secondo periodo, L. 300/1970, nella parte in cui prevede che il giudice, quando accerti la manifesta insussistenza del fatto posto a base del licenziamento per giustificato motivo oggettivo, «può altresì applicare» – invece che «applica altresì» – la disciplina di cui al medesimo art. 18, quarto comma. […]

Leggi Ancora
Rapina-lavoro-responsabilità

Rapina sul luogo di lavoro e responsabilità del datore

La responsabilità dell’imprenditore per la mancata adozione delle misure idonee a tutelare l’integrità fisica del lavoratore discende o da norme specifiche o, nell’ipotesi in cui esse non siano rinvenibili, dalla norma di ordine generale di cui all’art. 2087 c.c. Un dipendente delle poste, con la qualifica di operatore di sportello, aveva citato in giudizio le […]

Leggi Ancora
validità-contratti-collettivi

Qual è la validità dei contratti collettivi?

I contratti collettivi di diritto comune, costituendo manifestazione dell’autonomia negoziale degli stipulanti, operano esclusivamente entro l’ambito temporale concordato dalle parti. La Corte di Cassazione ha ribadito ancora una volta quale sia la validità temporale dei contratti collettivi; in particolare, la vicenda aveva preso le mosse da una questione, naturalmente inerente il diritto del lavoro, in […]

Leggi Ancora
Sinistro-stradale-lavoro

Sinistro stradale e lavoro: in che termini va modulato il risarcimento del danno?

Laddove il danneggiato dimostri di avere perduto un preesistente rapporto di lavoro a tempo indeterminato di cui era titolare, a causa delle lesioni conseguenti ad un illecito, il danno patrimoniale da lucro cessante va liquidato tenendo conto di tutte le retribuzioni che egli avrebbe potuto ragionevolmente conseguire. Così ha concluso la Corte di Cassazione al […]

Leggi Ancora
Demansionamento-datore-lavoro

Demansionamento e valutazione della condotta del datore di lavoro

La valutazione della idoneità della condotta del datore di lavoro sotto il profilo del demansionamento a costituire giusta causa di dimissioni del lavoratore si risolve in un accertamento di fatto. La vicenda aveva preso le mosse dalle dimissioni presentate da un dipendente, dimissioni causate dal demansionamento di cui il medesimo era stato vittima. Orbene, la […]

Leggi Ancora
lavoro-a-progetto

Il lavoro a progetto

Lavoro a progetto: il progetto deve risultare specifico, deve essere gestito autonomamente dal collaboratore e tendere, nel rispetto del coordinamento con l’organizzazione del committente, ad un risultato. Queste le conclusioni della Corte di Cassazione nell’ambito di una vicenda avente ad oggetto contratti di collaborazione coordinata e continuativa, rispetto ai quali, si era fatto notare, non […]

Leggi Ancora
Lavoro-regime-indennitario

Lavoro e regime indennitario: si applica sempre?

Il regime indennitario istituito dall’art. 32, co. 5, L. 183/ 2010 non si applica all’ipotesi di conversione in contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato di un contratto di lavoro autonomo a termine dichiarato illegittimo. Un dipendente di un’azienda, dopo numerosi contratti di lavoro autonomo per consulenze, aveva convenuto in giudizio la medesima per accertare […]

Leggi Ancora
Smart-working-pasto

Smart working: i buoni pasto spettano?

I buoni pasto, non hanno natura di elemento della retribuzione, ragion per cui non rientrano nella nozione di trattamento economico e normativo, che deve essere garantito in ogni caso al lavoratore in smart working. Un’associazione sindacale aveva lamentato l’esclusione dal godimento dei buoni pasto in favore dei propri iscritti: nella specie, i lavoratori erano stati […]

Leggi Ancora