Close
Lavoro-specificità-contestazione

Lavoro: la specificità della contestazione disciplinare

Il requisito di specificità della contestazione disciplinare è integrato quando la contestazione fornisce le indicazioni necessarie ed essenziali per individuare, nella sua materialità, il fatto o i fatti nei quali il datore di lavoro abbia ravvisato infrazioni disciplinari. Nella vicenda de qua sia il giudice di primo grado che la Corte d’Appello avevano confermato l’illegittimità […]

Leggi Ancora
Assunzioni-obbligatorie-licenziamento

Assunzioni obbligatorie e licenziamento

Il licenziamento comunicato ad un lavoratore obbligatoriamente assunto da parte di un datore di lavoro che non rispetti la c.d. quota di riserva prevista dalla legge n. 68/1999, è annullabile. La vicenda in esame aveva visto sia il tribunale che la Corte d’Appello dichiarare l’illegittimità del licenziamento intimato da una società nei confronti di un […]

Leggi Ancora
Dispositivi-Protezione-Individuale

I Dispositivi di Protezione Individuale

La nozione legale di Dispositivi di Protezione Individuale (D.P.I.) va riferita a qualsiasi attrezzatura, complemento o accessorio che possa in concreto costituire una barriera protettiva, sia pure ridotta o limitata, rispetto a qualsiasi rischio per la salute e la sicurezza del lavoratore. La sentenza della Corte di Cassazione in esame è interessante poiché fornisce una […]

Leggi Ancora
lavoro-straining-mobbing

Straining e mobbing

Lo straining è costituito da condotte datoriali che ledono i diritti fondamentali del dipendente e consistono nell’adozione di condizioni lavorative “stressogene”, non sorrette da un intento persecutorio idoneo ad unificare gli episodi o comunque a configurare una condotta di mobbing. La vicenda de qua aveva visto un dipendente citare in giudizio la società per cui […]

Leggi Ancora
Lavoro-indennità-cassa

Lavoro: l’indennità di cassa

Ai fini del riconoscimento dell’indennità di cassa, in relazione anche alla previsione contenuta nella norma contrattuale, ciò che rileva è l’autonomia nell’espletamento delle mansioni di cassiere e la continuatività e non occasionalità di queste ultime. La vicenda giunta all’attenzione della Corte di Cassazione aveva visto un dipendente impugnare il licenziamento a lui intimato ed ottenere […]

Leggi Ancora
Lavoro-comunicazione-sinistro

Lavoro: comunicazione del sinistro

In quanto dichiarazione recettizia, la raccomandata con cui viene denunciato un sinistro al responsabile può essere inviata anche presso la sede lavorativa non essendo necessario che sia ivi prevista una struttura organizzativa di smistamento della corrispondenza. La vicenda che ha dato luogo alla sentenza della Cassazione aveva visto una donna che, dopo aver subito un […]

Leggi Ancora
Lavoro-procedimento-disciplinare

Lavoro: procedimento disciplinare e comunicazione degli addebiti

In tema di procedimento disciplinare e comunicazione degli addebiti, e del conclusivo licenziamento, laddove le lettere raccomandate non vengano consegnate al lavoratore per sua assenza presso il domicilio dichiarato al datore di lavoro, la comunicazione si presume conosciuta alla data in cui viene rilasciato l’avviso di giacenza del plico presso l’ufficio postale. Un lavoratore aveva […]

Leggi Ancora
rinuncia-trattamento-fine rapporto

È nulla la rinuncia al trattamento di fine rapporto

Il diritto alla liquidazione del trattamento di fine rapporto del lavoratore ancora in servizio è un diritto futuro: la rinuncia effettuata dal lavoratore è radicalmente nulla. Nella vicenda in esame, un lavoratore aveva ingiunto alla società presso la quale era stato impiegato il pagamento di una determinata somma a titolo di integrazione del trattamento di […]

Leggi Ancora
soppressione-posizione-lavorativa

Cosa comporta la soppressione della posizione lavorativa?

La soppressione della posizione lavorativa ricoperta dal dipendente obbliga il datore all’assegnazione al lavoratore di altre mansioni professionalmente equivalenti disponibili nell’azienda nonché, previo consenso del lavoratore, anche di mansioni che abbiano un contenuto professionale inferiore. Nella vicenda de qua, sia il giudice di primo grado che la Corte d’Appello sia erano mostrate dello stesso avviso, […]

Leggi Ancora