Close
Lavoro-procedimento-disciplinare

Lavoro: procedimento disciplinare e comunicazione degli addebiti

In tema di procedimento disciplinare e comunicazione degli addebiti, e del conclusivo licenziamento, laddove le lettere raccomandate non vengano consegnate al lavoratore per sua assenza presso il domicilio dichiarato al datore di lavoro, la comunicazione si presume conosciuta alla data in cui viene rilasciato l’avviso di giacenza del plico presso l’ufficio postale. Un lavoratore aveva […]

Leggi Ancora
Licenziamento-giusta-causa

Licenziamento per giusta causa

Il licenziamento per giusta causa deve intendersi misura giustificata solo quando nessun altra sanzione risulti più idonea a ricondurre il rapporto di lavoro su di un piano di accettabile correttezza. Nella vicenda in esame, un dipendente aveva impugnato il licenziamento per giusta causa intimatogli; nella specie, si doleva dell’insussistenza dell’addebito. Il giudice di prime cure […]

Leggi Ancora
Lavoro-indennità-reintegra

Lavoro: indennità e reintegra

In tutti i casi in cui l’obbligazione reintegratoria è divenuta impossibile per causa non imputabile al datore di lavoro, non è dovuta neanche l’indennità sostitutiva. Un dipendente aveva impugnato il licenziamento a lui intimato per superamento del periodo di comporto; il giudice di primo grado aveva ritenuto doversi accogliere le sue istanze, dichiarando l’illegittimità del […]

Leggi Ancora
Permessi-assistenza-familiari disabili

Permessi per assistenza ai familiari disabili e abuso del diritto

La condotta del dipendente che sfrutta in maniera illegittima il permesso per l’assistenza ai familiari disabili integra un abuso del diritto e può dar luogo al licenziamento. Nella vicenda in esame, un lavoratore aveva impugnato il licenziamento a lui intimato, per indebita fruizione dei permessi concessi al dipendente per l’assistenza ai familiari disabili ai sensi […]

Leggi Ancora
Lavoro-prova-licenziamento

La prova nel licenziamento

Licenziamento: la prova della sussistenza delle ragioni inerenti all’attività produttiva ed all’organizzazione del lavoro, causa della soppressione di una posizione lavorativa grava interamente sul datore di lavoro. Un ex dipendente, dopo aver premesso d’aver lavorato per l’azienda convenuta prima tramite contratto di lavoro a termine e poi a seguito di stipula di contratto di lavoro […]

Leggi Ancora
Superamento-comporto-comnunicazione

Superamento del periodo di comporto: licenziamento e comunicazione dei motivi di recesso

Nel licenziamento per superamento del periodo di comporto, a fronte della richiesta del lavoratore di conoscere i periodi di malattia, il datore di lavoro deve provvedere ad indicare i motivi del recesso. Il giudice di primo grado aveva accolto la domanda di un lavoratore nei confronti dell’azienda presso la quale era impiegato, dichiarando l’illegittimità del […]

Leggi Ancora
Licenziamento-indennizzo-reintegra

Licenziamento: indennizzo e reintegra?

In caso di licenziamento illegittimo, qualora il lavoratore scelga l’indennizzo, non può poi eccepire altri motivi che sorreggano un’eventuale reintegra nel posto di lavoro. Così ha concluso la Corte di Cassazione in una vicenda giunta alla sua attenzione sulla scorta del ricorso di un lavoratore che chiedeva la reintegra nel posto di lavoro dal quale […]

Leggi Ancora
uso-personale-licenziamento

Uso personale del tempo concesso per riunioni sindacali: licenziamento

Il lavoratore che, dopo aver chiesto ed ottenuto un permesso per partecipare a riunioni sindacali, faccia uso personale del tempo concesso può essere licenziato. Così ha deciso la Corte di Cassazione nell’ambito di una questione che aveva visto un lavoratore impugnare il licenziamento a lui intimato sorretto, a dire del datore di lavoro, dell’utilizzo illegittimo […]

Leggi Ancora
licenziamento-superamento-comporto

Licenziamento per superamento del periodo di comporto

In tema di licenziamento per superamento del periodo di comporto, le assenze del lavoratore per malattia non giustificano il recesso del datore di lavoro se l’infermità dipenda dalla nocività delle mansioni o dell’ambiente di lavoro. Questo il principio affermato dal Tribunale, in una vicenda che aveva visto un’azienda opporsi all’ordinanza con cui il Giudice del […]

Leggi Ancora
licenziamento-giusta-causa

Licenziamento per giusta causa

La condotta di un lavoratore subordinato, che divulghi fatti od accuse riguardanti il datore, può rappresentare giusta causa di licenziamento se la condotta sia effettivamente lesiva del rapporto fiduciario e se manchi anche solo uno degli elementi costitutivi del diritto di critica. La vicenda giudiziaria, nata a valle di un licenziamento intimato a un dipendente, […]

Leggi Ancora