Close
responsabilità-contrattuale-adempimento

La responsabilità contrattuale

Nel caso in cui sia dedotta una responsabilità contrattuale per l’inesatto adempimento della prestazione oggetto dell’obbligo assunto, il danneggiato deve fornire la prova del contratto, del sorgere o dell’aggravamento del danno e del relativo nesso di causalità. Un ingegnere, nella vicenda de qua, aveva citato in giudizio una coppia chiedendone la condanna al risarcimento dei […]

Leggi Ancora
permessi-104- assistenza

I permessi ex L. n. 104/1992

Permessi ex L. n. 104/1992: è sempre necessaria la sussistenza di uno stretto nesso causale fra fruizione dei permessi ex Lege 104 e assistenza. Nella vicenda in esame, un dipendente era stato destinatario di un addebito disciplinare nei confronti del quale si era subito opposto; sia il tribunale che la Corte d’Appello hanno confermato le […]

Leggi Ancora
contratto-tirocinio-apprendistato

Il contratto di tirocinio

Nel contratto di tirocinio il dato essenziale è rappresentato dall’obbligo del datore di lavoro di garantire un effettivo addestramento professionale finalizzato all’acquisizione, da parte del tirocinante, di una qualificazione professionale. Una dipendente aveva citato in giudizio l’azienda presso la quale aveva lavorato prima in forza di contratto a tempo determinato per la durata di tre […]

Leggi Ancora
Lavoro-mobbing-persecutorio

Lavoro: il dipendente vittima di mobbing deve provare l’intento persecutorio

Ai fini della configurabilità del mobbing l’elemento qualificante, che deve essere provato da chi assume di aver subito la condotta vessatoria, va ricercato non nell’illegittimità dei singoli atti, bensì dell’intento persecutorio che li unifica. Queste le conclusioni cui è giunto il giudice del lavoro in una vicenda che aveva preso le mosse dalla richiesta di […]

Leggi Ancora
Ripetizione-indebito-prova

Ripetizione dell’indebito tra banca e correntista: chi prova?

Il correntista che agisca in giudizio per la ripetizione dell’indebito è tenuto a fornire la prova sia degli avvenuti pagamenti che della mancanza, rispetto ad essi, di una valida causa debendi. La vicenda aveva interessato un correntista che, agendo nei confronti della propria banca, chiedeva, dopo l’accertamento del rapporto di conto corrente, che venisse dichiarata […]

Leggi Ancora
prova-lavoro-subordinato

La prova del rapporto di lavoro subordinato

Grava sul lavoratore che agisce in giudizio l’onere di allegare e provare la sussistenza del rapporto di lavoro subordinato e la prestazione lavorativa in concreto effettuata. Un dipendente, nella vicenda risolta dal tribunale, aveva impugnato il licenziamento a lui intimato dalla società presso la quale lavorava, chiedendo che, di conseguenza, fosse reintegrato nel posto di […]

Leggi Ancora
Contratto-risarcimento-danni

Contratto e risarcimento danni: cosa deve essere oggetto di prova?

Danni derivanti da un rapporto contrattuale: il diritto al risarcimento dei danni nasce con il verificarsi di un pregiudizio effettivo e reale nella sfera patrimoniale del contraente danneggiato, che deve provare la perdita economica subita. La vicenda aveva ad oggetto, a dire dell’attore, l’esecuzione negligente della gestione fiscale delle pratiche inerenti la sua professione da […]

Leggi Ancora
Amministratore-condominio-recupero

Amministratore di condominio e recupero delle somme anticipate

Poiché il credito dell’amministratore per il recupero delle somme anticipate nell’interesse del condominio si fonda sul contratto di mandato con rappresentanza con i condomini, è lui steso a dover offrire la prova degli esborsi effettuati. La vicenda in esame aveva visto un amministratore citare in giudizio il condominio presso il quale aveva esercitato il suo […]

Leggi Ancora
Separazione-coniugi-tradire

Separazione tra coniugi: attenti a tradire!

Separazione tra coniugi: l’inosservanza dell’obbligo di fedeltà coniugale rappresenta una violazione particolarmente grave, che costituisce, di regola, circostanza sufficiente a giustificare l’addebito della separazione al coniuge responsabile. Nella vicenda in esame, la sentenza di separazione personale era stata impugnata dall’ex marito, che si doleva del mancato riconoscimento in capo alla moglie dell’addebito. Il tribunale aveva […]

Leggi Ancora
Licenziamento-superamento-comporto

Licenziamento per superamento del periodo di comporto

Se è vero che il datore non può recedere unilateralmente prima del superamento del periodo di comporto, è vero anche che, superato tale limite, il recesso è legittimo anche senza la necessità della prova del giustificato motivo oggettivo. La Corte d’Appello, riformando la sentenza di primo grado, aveva dichiarato illegittimo il licenziamento intimato ad una […]

Leggi Ancora