Close
revoca-disposizione-testamentaria

La revoca della disposizione testamentaria può essere presunta?

La presunzione di revoca della disposizione testamentaria opera quando sia accertata l’integrazione dei requisiti oggettivi in relazione all’alienazione e trasformazione della cosa legata. La trasformazione può verificarsi anche in relazione a una disposizione impartita dal testatore. La vicenda aveva preso le mosse da una successione testamentaria, nell’ambito della quale il de cuius, con il testamento […]

Leggi Ancora
Patti-successori-integrati

Patti successori: quando sono integrati?

Patti successori: per stabilire se una determinata pattuizione ricada sotto la comminatoria di nullità occorre accertare una serie di precisi requisiti. Il figlio di un collezionista d’arte, deceduto, aveva ottenuto due decreti ingiuntivi nei confronti degli altri due fratelli per il pagamento di complessivi di una somma che a lui spettava in forza di scrittura […]

Leggi Ancora
testamento-accertamento-contenuto

Il testamento e l’imprescindibile accertamento univoco del suo contenuto

Perché un atto possa qualificarsi come testamento, pur non essendo necessario l’uso di formule sacramentali, è necessario riscontrare in modo univoco dal suo contenuto che si tratti di atto di ultima volontà. Un ingegnere aveva convenuto in giudizio il compagno dell’ormai defunta sorella per sentire dichiarare lo scioglimento della comunione ereditaria in seguito all’apertura della […]

Leggi Ancora
Testamento-irreperibilità-distruzione

Testamento: l’irreperibilità equivale alla distruzione

L’irreperibilità del testamento è equiparabile alla distruzione, per cui incombe su chi vi ha interesse l’onere di provare che esso fu distrutto, lacerato o cancellato da persona diversa dal testatore oppure che costui non aveva intenzione di revocarlo. La vicenda era nata dalla domanda di una donna nei confronti degli eredi del suo defunto compagno […]

Leggi Ancora
testamento-nullo-conferma

Il testamento nullo: presupposti per l’operatività della conferma

L’art. 590 c.c., nel prevedere la possibilità di conferma od esecuzione di una disposizione testamentaria nulla da parte degli eredi, presuppone, per la sua operatività, l’oggettiva esistenza di una disposizione testamentaria, che sia comunque frutto della volontà del de cuius. La questione giunta all’attenzione dalla Corte di Cassazione sulla scorta della domanda di un medico […]

Leggi Ancora
Azione-riduzione-simulazione

Azione di riduzione e azione di simulazione

Il legittimario che agisce in riduzione delle disposizioni testamentarie ha interesse a proporre domanda di simulazione di una vendita, compiuta dal de cuius e dissimulante una donazione, anche se l’azione di riduzione non si estenda alla donazione. Un medico aveva chiamato in giudizio la sorella, nonché i di lei figli, chiedendo che venisse dichiarato nullo […]

Leggi Ancora
interpretazione-del-testamento

L’interpretazione del testamento

Ricorre l’ipotesi di disposizione a favore di soggetti determinati dallo stesso testatore non solo nel caso in cui la disposizione sia stata dettata a vantaggio di soggetti nominativamente indicati, ma anche nel caso in cui i beneficiari siano comunque determinabili. La questione aveva preso le mosse dalla citazione a giudizio di un’Arcidiocesi nei confronti di […]

Leggi Ancora
Sentenza-annullamento-testamento

Sentenza di annullamento del testamento: conseguenze

La pronuncia di annullamento del testamento ha efficacia retroattiva e comporta il ripristino della situazione giuridica al momento della apertura della successione. La questione aveva preso le mosse dalla domanda di annullamento di un testamento olografo per mancanza della data: il documento conteneva la nomina solo di uno di due fratelli quale erede universale. Il […]

Leggi Ancora
testamento-impugnazione-annullamento

Si può annullare il testamento?

In caso di impugnazione di una disposizione testamentaria che si ritenga viziata da dolo, è necessario che sussistano sia influenze di ordine psicologico che altri mezzi fraudolenti. Nella specie, la vicenda, incasellata nella materia successoria, vedeva due soggetti che, dopo essersi occupati per lungo tempo di un anziano, pur non avendo legami di sangue con […]

Leggi Ancora